Superbonus alberghi 2022: i concetti in pillole

In questo articolo riassumeremo tutto quello che ti serve sapere sul superbonus alberghi, o come sarebbe meglio chiamarlo, superbonus strutture ricettive, in quanto come vedremo include molteplici categorie che operano nel settore dell’ospitalità e dell’intrattenimento.

Come funziona il superbonus alberghi?

Da quello che si evince dal decreto attuativo n. 152 del 6 novembre 2021, si tratta di un contributo riconosciuto, sotto forma di credito d’imposta, dell’80% delle spese sostenute per gli interventi di ristrutturazione alberghi. I lavori devono essere realizzati entro il 31 dicembre 2024, ma la domanda per usufruire del bonus si può presentare solo fino al 30 marzo 2022.

Fondo perduto per alberghi: viene riconosciuto ulteriormente un contributo a fondo perduto pari all’importo di 40.000 €. Tale cifra può essere aumentata cumulativamente per le aziende che rispondono a determinati parametri, nelle seguenti modalità:

  • ulteriori 30.000 € se l’intervento prevede anche un investimento nella digitalizzazione e innovazione di almeno il 15 % dell’importo totale;
  • ulteriori 20.000 € se l’impresa è costituita da una maggioranza di giovani (18-35 anni);
  • ulteriori 10.000 € per imprese con sede operativa situata nelle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Quali strutture ne possono beneficiare?

Gli incentivi verranno riconosciuti alle imprese alberghiere, agli agriturismi, alle strutture ricettive all’aria aperta, alle imprese del settore turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici e i parchi a tema.

Quando potrò utilizzare il credito d’imposta?

A decorrere dall’anno successivo alla realizzazione degli interventi. Il modello F24 dovrà essere presentato esclusivamente in forma telematica tramite i servizi dell’Agenzia delle entrate.

Credito imposta alberghi: è cedibile?

Sì, il credito d’imposta è cedibile nel suo intero o parzialmente, con possibilità di cederlo a sua volta a terzi come banche e altri intermediari finanziari.

Quali sono le spese ammissibili del superbonus alberghi 2022?

Sono ammesse tutte le spese necessarie per interventi migliorativi nei seguenti termini:

  • incremento dell’efficienza energetica;
  • riqualificazione antisismica;
  • eliminazione delle barriere architettoniche;
  • realizzazione di piscine termali;
  • spese per la digitalizzazione.

Cosa si intende con interventi per incremento dell’efficienza energetica?

Si intendono le installazioni di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica e dotati di batteria di accumulo, ma anche le installazione di colonnine di ricarica destinate ai mezzi di trasporto e veicoli elettrici. Si aggiungono poi tutte le spese già previste dall’art. 5 del decreto del 6 agosto 2020.

Tra gli innumerevoli vantaggi del fotovoltaico di cui si beneficia, vi è naturalmente il risparmio sui costi energetici, specialmente per strutture alberghiere medio-grandi, dove i consumi sono spesso elevati e quindi onerosi. Inoltre, utilizzare energia green, migliora l’identità della struttura, denotando interesse e proattività per tematiche attuali come la tutela ambientale e la riduzione degli sprechi.

Se sei un installatore e desideri sapere di più sull’impianto fotovoltaico per hotel, contattaci e saremo lieti di aiutarti. Se hai bisogno di prodotti per installare un impianto, puoi anche vedere gli articoli disponibili e acquistarli in maniera autonoma e veloce sul nostro shop online.

Quali sono le spese per riqualificazione antisismica?

Per beneficiare del superbonus alberghi 80%, dovrai sostenere una delle seguenti spese:

  • l’acquisto di beni destinati a edifici già esistenti e che siano conformi alla normativa antisismica in vigore;
  • qualsiasi spesa destinata alla realizzazione di opere volte a interventi antisismici della struttura in termini migliorativi.

Cosa si intende con eliminazione delle barriere architettoniche?

Per barriera architettonica si intende qualsiasi costruzione che ostacoli la fruizione di determinati servizi, in particolar modo per persone con limitata capacità motoria. Tra gli esempi più comuni troviamo le rampe di scale, porte strette o sentieri di ghiaia. Gli interventi attuabili ad eliminarle sono:

  • ristrutturazione di scale, ascensori e piattaforme elevatrici per adeguarle alla fruizione da parte di tutti;
  • sostituzione o realizzazione di impianti igienico-sanitari idonei a persone diversamente abili;
  • sostituzione di rifiniture interne ed esterne, quali porte, serramenti e infissi;
  • implementazione di sistemi e tecnologie volte a facilitare la comunicazione in modo tale da migliorarne l’accessibilità.

Cosa si intende per interventi di realizzazione di piscine termali?

Sono ammesse le spese per la costruzione o il rifacimento di vasche e percorsi vascolari e dei relativi spazi a supporto, come per esempio spogliatoi e servizi igienici. Tra le spese ammissibili si include anche l’acquisto delle attrezzature necessarie allo svolgimento di suddette attività.

Cosa si intende con spese per la digitalizzazione alberghi?

Sono inclusi gli acquisti di licenze, dispositivi elettronici e software necessari per la gestione di pagamenti online e CRM (Customer Relationship Management). Il superbonus 80% è valido anche per tutte quelle operazioni volte alla vendita, amministrazione e gestione della clientela che, con i mezzi moderni a disposizione, possono rendersi digitali e più smart.

Come e dove si presenta la domanda?

Potrai presentare la domanda sulla piattaforma digitale di Invitalia.

Per farlo ti servirà:

  • un’identità digitale (SPID, CIE, CNS);
  • una firma digitale;
  • un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC);
  • accedere all’area riservata.

Quando potrò presentare la domanda?

Potrai presentare la domanda a partire dalle 12:00 di lunedì 28 febbraio 2022. Avrai tempo fino alle 17:00 del 30 marzo 2022. Accedendo ora alla piattaforma potrai già visionare un facsimile domanda superbonus alberghi, dove potrai visionare anche i documenti necessari per la presentazione della domanda, come ad esempio, la scheda progetto.

In che ordine vengono esaminate le domande?

Verranno controllate in ordine cronologico di presentazione. Entro 60 giorni dalla chiusura dello sportello verrà pubblicata la graduatoria delle richieste.

Il superbonus alberghi si applica anche retroattivamente?

Sì, agli interventi iniziati dopo il 1 febbraio 2020 e NON ancora conclusi alla data di entrata in vigore del decreto, ovvero il 7 novembre 2021 e con la condizione che le spese vengano sostenute dopo l’entrata in vigore del decreto.